poland greece united-kingdom spain germany france italy

Micorrize

Le Micorrize sono strutture costituite dall'unione simbiotica tra funghi del terreno e radici non lignificate delle piante. Sono microrganismi simbionti ed in particolare le Endomicorrize sono funghi micorrizici arbuscolari, cioè s’insediano sulla parte corticale della radice penetrandone le cellule e riempiendone gli spazi intercellulari senza però invadere mai il cilindro centrale. All'interno delle cellule possono formare delle strutture ovoidali dette vescicole e delle strutture ramificate dette appunto arbuscoli.


Esternamente il micelio può espandersi attorno alla radice fino a qualche centimetro. Queste Endomicorrize sono le più diffuse in quasi tutti gli ambienti ed hanno la capacità di instaurare rapporti simbiotici con un elevato numero di colture orticole (ad eccezione delle famiglie delle Crucifere come il Cavolo, il Cavolfiore, ecc. e delle Chenopodiacee come lo Spinacio) e tutte le specie di colture estensive (mais, soia, ecc.) ad esclusione della Barbabietola, contribuendo così ad aumentare la sostenibilità dei sistemi orticoli e migliorare la qualità del prodotto.


Numerose ricerche hanno dimostrato gli effetti positivi della simbiosi micorrizica con i funghi arbuscolari sui parametri vegeto-produttivi e sulle caratteristiche qualitative del prodotto di diverse specie ortive, come conseguenza soprattutto di una maggiore capacità di assorbimento dei nutrienti da parte delle piante Micorrizate. La simbiosi micorrizica permette di ottenere rese produttive e qualitative superiori in quanto incrementa l’assorbimento dei nutrienti e dell’acqua, aumenta la tolleranza ad alcune fitopatie e migliora la fertilità del suolo. Il costo dell’inoculo, poi, ha una bassa incidenza sul costo totale di produzione.