poland greece united-kingdom spain germany france italy

A base di Magnesio

Il Magnesio va considerato per importanza come un macroelemento, sia per le asportazioni che per la funzione che svolge nella biologia delle piante, esso costituisce l'atomo centrale della clorofilla ed assume pertanto un ruolo importante nella fotosintesi. Il Magnesio presiede anche alla formazione degli zuccheri, delle proteine, dei grassi e delle vitamine. Gli si attribuisce anche il ruolo di attivatore di funzioni enzimatiche e di regolatore della pressione osmotica. 


Vista la sua importanza, il Magnesio si riscontra in tutte la parti della pianta, specialmente nelle giovani foglie e negli organi di riproduzione. Oltre ad essere importante per la fotosintesi clorofilliana, il Magnesio partecipa alla formazione di pigmenti come il carotene e le xantofille, facilita il trasferimento del Fosforo negli apici vegetativi e nei semi. Nei terreni è normalmente contenuto in quantità soddisfacente, per cui i casi di Magnesio carenza sono spesso indotti da altre cause come interferenze date da eccessi di Calcio e Potassio, elementi antagonisti, che ne determinano un mancato assorbimento, (il rapporto Mg/K inferiore a 2, ne impedisce un corretto assorbimento).


I sintomi che si manifestano, in caso di carenza dell'elemento, sulle nostre piante sono un iniziale ingiallimento internervale delle foglie più vecchie, successivamente tali tessuti diventano necrotici e la foglia cade anticipatamente, i fiori si presentano piccoli e poco colorati. I sintomi possono comunque variare secondo la specie.


Nella vite la carenza di Mg provoca la clorosi internervale nelle foglie alla base del tralcio, inoltre a carico dei grappoli, associata alla carenza di Calcio, determina il disseccamento del rachide.