greece united-kingdom germany italy

Diffusore biodegradabile a riserva di carica per la confusione sessuale per il controllo della Tignoletta della vite (Lobesia botrana).

Foto prodotto
GHS07
GHS09
Ammesso in bio
Ammesso in bio
Manufacturer CBC (Europe) LTD
Formulation Diffusori
Reg. number 17292

Prezzo a partire da

59.09 €

Description

BIOOtwin L è un diffusore a rilascio controllato contenente il feromone sintetico chimicamente analogo a quello naturale di Lobesia botrana (Tignoletta della vite) prodotto da polimeri biodegradabili di origine naturale. I biopolimeri, degradabili e compostabili ai sensi delle norme europee di settore (EN 13432) rappresentano un’innovazione tecnica importante in termini di ecocompatibilità della confusione sessuale e sono la risposta di Biogard alla crescente volontà di ridurre l’utilizzo dei polimeri (plastiche) tradizionali. 


Il prodotto è costituito da due tubi paralleli di materiale polimerico entrambi ripieni del feromone specifico, saldati alle estremità e aperti al centro per permettere l’applicazione sulla pianta. Il particolare design a doppio tubo, tecnologicamente avanzato, permette un rilascio ottimale di feromone e un’applicazione più semplice e rapida (circa 1 ora ad ettaro/ persona). Appendere i diffusori sulle parti legnose della pianta evitando l’esposizione diretta al sole. Non forzare eccessivamente l’apertura per evitare la rottura del diffusore. 


La biodegradabilità dei polimeri, unitamente all’esaurimento completo del feromone nella primavera successiva a quella di applicazione, non rende necessaria la loro rimozione a fine stagione. La loro degradazione avverrà ad opera dei microorganismi del terreno e sarà più rapida in quelli con un buon contenuto di sostanza organica rispetto a quelli più poveri e di natura sabbiosa. La confusione sessuale funziona attraverso la distribuzione omogenea del feromone nell’ambiente della coltivazione da difendere. Questo risultato si ottiene applicando nel vigneto il dosaggio consigliato in etichetta di BIOOtwin L. Il diffusore rilascia il feromone in maniera continuativa, in relazione alle temperature medie e alle velocità media dei venti della zona di applicazione. Il miglior risultato si ottiene su vigneti di vasta superficie, e quando l’applicazione si esegue per grandi aree, non necessariamente con vigneti contigui. Si possono proteggere anche vigneti di piccola dimensione quando isolati e con bassa popolazione, ma è opportuno, in questi casi, usare un dosaggio più elevato per ridurre le perdite di concentrazione dovute all’influenza del vento. 


Una sola applicazione di BIOOtwin L garantisce la copertura di tutta l’attività di volo della tignoletta. 


BIOOtwin L deve essere applicato PRIMA dell’inizio del volo della generazione svernante. L’applicazione della confusione sessuale non è da considerarsi alternativa alla difesa fitoiatrica ma invece complementare, a seconda delle condizioni dell’area di applicazione. All’interno di vigneti con forti infestazioni storiche di tignoletta si possono verificare, infatti, accoppiamenti casuali, non mediati dall’attrazione feromonica delle femmine nei confronti dei maschi. Inoltre, femmine fecondate provenienti da vigneti vicini e coltivati con varietà più precoci o da altre fonti di infestazione possono causare danni non previsti. Per tale motivo, l’applicazione della confusione sessuale necessita di frequenti controlli di campo per mantenere sotto controllo l’evoluzione della popolazione del fitofago e intervenire tempestivamente per abbassare le popolazioni qualora necessario. È necessario posizionare le trappole di monitoraggio all’interno del vigneto e lungo i bordi delle aree in confusione e ispezionarle settimanalmente. 


Normalmente si ha un azzeramento quasi totale delle catture. I controlli in prima generazione sono molto importanti per determinare l’eventuale necessità di un trattamento chimico integrativo. Controllare almeno un centinaio di grappoli al centro e lungo i bordi dell’area trattata e programmare una difesa sulla seconda generazione nel caso si superi la soglia indicativa di 5-8% di grappoli con nidi. In caso contrario, verificare la presenza delle uova in seconda ed in terza generazione per una stima precoce del rischio. Al termine della seconda generazione effettuare un rilievo con le stesse modalità di quello eseguito sulla prima.

Composition

(E,Z)-7,9-Dodecadienyl acetate
792 g/kg
380 mg di sostanza attiva per diffusore
Supporto in materiale inerte biodegradabile

Dosage

200-300 diffusori/ettaro secondo la tipologia della vite, la dimensione del vigneto e la pressione dell’insetto. 


Rinforzare i bordi di confine con l’applicazione di ulteriori diffusori, rispettando il dosaggio massimo per ettaro