Phytoregulators decoration

I fitoregolatori sono composti presenti nelle piante, come gli ormoni vegetali, oppure composti di sintesi che imitano il loro comportamento, stimolando le piante a svolgere determinate funzioni, riproducendo o antagonizzando gli effetti degli ormoni naturali. 

I fitoregolatori promuovono, inibiscono o modificano determinati processi naturali delle piante come ad esempio: anticipare la fioritura, uniformare la pezzatura dei frutti ecc.  

In base alla loro funzione, si suddividono in:

  • fitostimolanti, che stimolano la partenocarpia, la proliferazione cellulare o la crescita dei germogli;
  • alleganti, che favoriscono l’allegagione dei frutti;
  • nanizzanti, che limitano la crescita della pianta; 
  • anticascola, che impediscono la caduta dei frutti; 
  • diradanti, che favoriscono il diradamento dei frutti;
  • maturanti, che accelerano i processi di maturazione.
  • Inibitori, della crescita delle gemme laterali (dominanza apicale) o dell’abscissione fogliare.

Tra i principali Fitoregolatori naturali in commercio ricordiamo: le Citochinine, le Auxine, le Giberelline, l’Acido Abscissico (ABA), l’Etilene, i Brassinosteroidi, i Salicilati ed i Jasmonati.