You are previewing a new theme: did you encountered an error? Please inform us

La Concimazione degli Agrumi

Per la concimazione degli agrumi è fondamentale esaminare prima tutti i fattori ambientali ed agronomici dell’agrumeto: la disponibilità degli elementi nutritivi può dipendere da varietà, età, tipologia del terreno e pratiche di concimazione applicate fino al quel momento. Pertanto i valori riportati di seguito possono variare in base alle analisi fogliari e del terreno.

Concimazione invernale degli agrumi

Consigli

  • Praticare interventi di concimazione organica
  • Coltivazione di leguminose da sovescio nell’interfila nei primi 3  anni dell’impianto
  • Distribuzione localizzata negli agrumeti giovani

Obblighi

  • Non superare i quantitativi massimi consentiti per l’azoto
  • Per Fosforo e Potassio è ammesso procedere in deroga ai limiti massimi
  • Frazionare la concimazione organica

Quantitativi massimi

Coltura
Azoto
Fosforo
Potassio
Arancio e Limone
100 kg


Clementine
180 kg
80 kg
120 kg


Concimazione inizio-primaverile degli agrumi

Azoto

  • L’Azoto è un elemento molto mobile nel terreno, pertanto consigliamo di frazionare le dosi in più interventi.
    Se si effettua una concimazione al suolo:
    • le prime somministrazioni vanno effettuate nel periodo di fine febbraio – marzo
    • un secondo intervento si farà ad allegagione avvenuta (fine luglio)

Concimi complessi

I concimi complessi apportano

  • una combinazione completa di nutrienti, accuratamente bilanciata sulle esigenze delle colture
  • elementi fertilizzanti interamente solubili e facilmente assimilabili dalla pianta, per la massima efficienza della nutrizione
  • effetti positivi sulla resa, la qualità e la conservazione dei prodotti, per il massimo successo in tutte le colture specializzate


Concimazione primaverile-esitva degli agrumi

Nel periodo primavera – estate è possibile effettuare la concimazione fogliare degli agrumi per:

  • Curare eventuali carenze di Ferro, Manganese, Zinco e Magnesio
  • Curare eventuali carenze gravi di Azoto o Potassio
  • Integrare le quantità di Azoto e Potassio già somministrate con la concimazione invernale

Concimi a base di microelementi

I concimi a base di Microelementi sono particolarmente indicati per la prevenzione e la cura di particolari carenze multiple, quali ferro, zinco e manganese, che si manifestano con ingiallimenti e clorosi dell’apparato fogliare di molte colture:

  • apportano alla pianta elementi facilmente assimilabili
  • possono essere impiegati sugli agrumi sia per via fogliare che per via radicale

Concimi a base di Azoto

La miglior somministrazione di Azoto è in forma di urea:

  • essendo totalmente in forma ureica, viene trasformato lentamente in sali ammoniacali, che impediscono perdite per dilavamento
  • l’urea si diffonde liberamente nel terreno, assicurando in esso una distribuzione omogenea dell’ Azoto
  • Impiegare una dose di 80 - 120 kg/ha in base alla gravità della carenza

Concimi a base di Potassio

Le funzioni del Nitrato di Potassio sono molteplici e si evidenziano nella fase che precede la maturazione dei frutti:

  • Favorisce l’accumulo di sostanze zuccherine
  • Migliora il colore dei frutti
  • Migliora le caratteristiche organolettiche dei frutti
  • Impiegare una dose di 30 – 40 Kg/ha  


Concimazione autunnale degli Agrumi

Concimi a base di Fosforo

Il Fosforo è un elemento poco mobile nel terreno e ha importanti funzioni fisiologiche:

  • Incrementa l'attività radicale delle piante
  • Facilita l'assorbimento degli elementi nutritivi
  • Aumenta la robustezza dei tessuti vegetali delle piante
  • Migliora le caratteristiche organolettiche dei frutti
  • Aumenta la fioritura delle piante

Concimi a base di Potassio

Dopo l’azoto, il Potassio è l’elemento maggiormente assorbito da parte degli agrumi. La cura di stati di carenza può essere effettuata in autunno prima che inizino le piogge. Un corretto apporto di Potassio si manifesta con:

  • una migliore lucentezza ed una maggiore robustezza della vegetazione
  • una maggiore resistenza alle avversità climatiche e parassitarie
  • l’aumento le dimensioni e l'uniformità dei frutti