You are previewing a new theme: did you encountered an error? Please inform us

Insetticidi per Carpocapsa del Melo

La Carpocapsa (Cydia pomonella) è il lepidottero più insidioso delle Pomacee, ma può provocare danni anche su Noce, Kaki, Nespolo e più raramente su Pesco, Albicocco e Susino. Le larve danneggiano gravemente i frutti scavando gallerie al loro interno, provocandone la cascola e rendendoli non commercializzabili.

Per saperne di più sulla biologia vedi la scheda di approfondimento della Carpocapsa.

STRATEGIA DI DIFESA

La capacità della Carpocapsa di superare e sopravvivere a trattamenti insetticidi è elevata, pertanto è necessario:

  • Non effettuare trattamenti a calendario
  • Adottare strategie anti-resistenza
  • Integrazione di mezzi tecnici, chimici, microbiologici e biotecnologici (confusione)


Insetticidi di sintesi per la Carpocapsa

  • I prodotti a base di Spinosad sono insetticidi con un’azione larvicida nei confronti dei lepidotteri
  • Si consiglia di intervenire alla schiusura delle uova della Carpocapsa
  • Sono consentiti 3 trattamenti a stagione e l’intervallo di carenza è di 7 giorni
  • I prodotti a base di Emamectina benzoato hanno un’elevata capacità di penetrazione all’interno dei tessuti vegetali
  • Agiscono su tutti gli stadi larvali per ingestione e per contatto con un rapido potere abbattente
  • Si consiglia di intervenire alle prime schiusure delle uova o al picco del volo utilizzando le trappole di monitoraggio
  • Sono consentiti 2 trattamenti all’anno e l’intervallo di carenza è di 7 giorni su Melo e Pero
  • I prodotti a base di Clorantraniliprolo agiscono per contatto e ingestione sul sistema muscolare delle larve compromettendo la loro funzionalità. 
  • Su Pomacee può essere impiegato fra l’allegagione e la maturazione, intervenendo durante l’ovideposizione, prima della schiusura delle uova
  • Su Melo e Pero sono consentiti 2 trattamenti all’anno e l’intervallo di carenza è di 14 giorni
  • I prodotti a base di Deltametrina sono insetticidi a largo spettro che agiscono per contatto e ingestione, con una protezione sufficientemente duratura
  • Si consiglia di ripetere il trattamento dopo 14 giorni
  • sono consentiti 2 trattamenti all’anno e l’intervallo di carenza è di 7 giorni
  • I prodotti a base di Etofenprox agiscono per contatto e ingestione e sono autorizzati su numerose colture e parassiti
  • Sono consentiti 3 trattamenti a stagione e l’intervallo di carenza è di 7 giorni


Mezzi biotecnologici – Confusione sessuale

  • La confusione sessuale consiste in una distribuzione di feromoni nell’ambiente da proteggere, limitando la riproduzione degli insetti, senza lasciare residui
  • L’utilizzo dei feromoni è ammesso in Agricoltura Biologica e non presenta un intervallo di carenza
  • Il dosaggio raccomandato è di 500 diffusori/ha di Isomate C TT e 300 diffusori/ha di Checkmate CM-XL


Insetticidi micro biologici per la Carpocapsa

  • I prodotti a base di Cydia Pomonella Granulovirus (Madex Twin, Madex Top) agiscono per ingestione sulle larve
  • Si consiglia di intervenire in prossimità della schiusura delle uova di prima generazione
  • Sono consentite al massimo 10 applicazioni a stagione e l’intervallo di carenza è di 3 giorni