greece united-kingdom germany italy

Zeolite attivata - Azione fungistatica e controllo locale dell’umidità

Foto prodotto
Ammesso in bio
Ammesso in bio
Distributore SKL
Formulazione Polvere bagnabile
Registrazione n° Corroborante

Prezzo a partire da

49.18 €

In sintesi

Okyzeol è un corroborante naturale SKL a base di Zeolite di origine vulcanica, utilizzabile in Agricoltura Biologica e Integrata su tutte le colture. Scopri prezzo, come si usa, dosi in etichetta, scheda tecnica e scheda di sicurezza.


Descrizione

Okyzeol è un prodotto naturale composto da Zeolite attivata (cabasite); in agricoltura e floricoltura, lavora essenzialmente come una spugna ricoprendo la superficie fogliare con un sottile e uniforme strato di polvere.


Che cos'è la Zeolite?


La Zeolite è un minerale di origine vulcanica formatosi milioni di anni fa dall'incontro tra lava incandescente e acqua marina. Nella sua struttura cristallina, la Zeolite è costituita da ampi spazi liberi, nei quali possono essere accolti e successivamente rilasciati atomi e molecole carichi positivamente.


Ciò gli conferisce proprietà chimico-fisiche notevoli, quali la ridotta densità, il potere idro-ritentivo e l'elevata capacità di scambio cationico.


A cosa serve la  Zeolite in Agricoltura?


La Zeolite, in agricoltura e floricoltura, riveste le superfici fogliari di un sottile ed uniforme strato di polvere che permette di:

  • Assorbire reversibilmente grandi quantità di acqua: la speciale struttura cristallina della Zeolite, composta da canali e cavità, ritiene molecole di acqua ed è in grado di restituirle in presenza di calore. In questo modo regola l’umidità della pianta.

  • Inibire spore e ife presenti sulla superficie di piante e frutti: funghi come Botrytis cinerea rappresentano un pericolo per la vite durante tutte le fasi vegetative ma si sviluppano solo in specifiche condizioni climatiche. La capacità idrorenitiva della Zeolite crea quindi un ambiente fogliare ostile alla proliferazione fungina. Si consiglia di trattare i vigneti preventivamente, cioè alle prime fasi vegetative (post-fioritura e pre-chiusura grappolo). in modo da veicolare il prodotto anche alle superfici che in futurao saranno più difficilmente raggiungibili.

  • Assorbire sostanze tossiche presenti sulla pianta e sui frutti: piombo, cadmio, cesio, stronzio, pesticidi, nitrosammine e micotossine.

  • Correggere le caratteristiche chimico-fisiche del suolo: l'impiego della Zeolite nei terreni in pieno campo e in serra facilita la neutralizzazione dell'acidità. In terreni sabbiosi, aumenta la capacità do scambio cationico e la disponibilità di acqua e riduce l'escursione termica. Nei terreni argillosi incrementa il grado di aerazione e la permeabilità.

Composizione

Zeolite
Ossido di Silicio (SiO2)
62.87
Ossido di Alluminio (Al2O3)
13.46
Ossido di Potassio (K2O)
2.78
Ossido di Calcio (CaO)
2.71
Ossido di Magnesio (MgO)
2.38
Ossido di Ferro (Fe2O3)
1.35
Ossido di Titanio (TiO2)
0.11
L.O.I.
12.8

Dosi d'impiego

La Zeolite può essere utilizzata:

  • allo stato naturale, in associazione con i tradizionali concimi naturali (stallatico, liquami zootecnici) e fertilizzanti di sintesi (sali solubili di azoto, potassio, fosforo);
  • dopo arricchimento in elementi nutritivi (potassio, ammonio) mediante trattamento con soluzioni sintetiche o con prodotti di processi di depurazione di reflui ricchi in ammoniaca (liquami zootecnici, reflui urbani, ecc.)
Trattamenti polverulenti
utilizzare 6 - 8 kg/ha di prodotto per ogni trattamento, preferibilmente abbinati a Zolfo scorrevole o Bentonite
Trattamenti in acqua
utilizzare 3 - 5 kg/ha di prodotto disperso da solo in acqua, o in aggiunta con i concimi o con gli agrofarmaci normalmente impiegati. Ripetere 2-3 volte
Trattamenti al suolo
utilizzare 200 - 500 g/m2  direttamente al suolo  o nei substrati di coltivazione.