Stai visualizzando un nuovo tema in anteprima: hai riscontrato un malfunzionamento? Segnalacelo per favore

Concimi biologici per l'Olivo

Concimazione organica dell’olivo in Autunno - Inverno


Durante la concimazione invernale è possibile fornire all’Olivo azoto organico poco mobile, in grado di soddisfare le esigenze nutritive della pianta durante l’intero ciclo vegetativo, eliminando eccessi, carenze e perdite per dilavamento. Lo Stallatico pellettato, costituito da letame, borlanda e pollina, è uno dei concimi a base esclusivamente organica di origine naturale che:

  • arricchisce di sostanza organica e rigenera i suoli che ne siano carenti
  • Fornisce all’Olivo elevate quantità di azoto organicoa rilascio più prolungato

Su Olivo, si consiglia una dose media di 8 – 12 quintali per ettaro.

Concime biologico a base di Fosforo

Se l’Olivo necessita di un supplemento di Fosforo organico, possiamo somministrare concimi biologici a base di Fosfato naturale tenero, composti prevalentemente da: coralli, guano di uccelli, resti di pesci, alghe e altri minerali, con alto contenuto di Fosforo, Calcio, Magnesio, Silicio e microelementi.


In applicazione localizzata (1 – 3 Kg per pianta) o in pieno campo (300 – 600 Kg per ettaro):

  • Agiscono sia da Concime che da ammendante
  • Combattono l’insorgenza di marciumi radicali
  • Contrastano i principali patogeni dell’Olivo

Sostanza organica

Per l’apporto o il ripristino della Sostanza Organica nel suolo, l’impiego di Ammendanti compostati misti (Compost) risulta indispensabile in Agricoltura Biologica per il miglioramento della struttura fisica del terreno.

Applicato in formulazione pellettata o polvere, su Oliveti in produzione alla dose di 10 – 20 Kg per pianta:

  • Aumenta la ritenzione idrica, l’aerazione e la permeabilità del suolo
  • Fissa e rilascia lentamente e gradualmente gli elementi nutritivi (Azoto, Fosforo e Potassio)
  • Consegna i meso e microelementi utili alla vita vegetale


Concimazione organica dell’olivo in Primavera

Il Sangue

Durante la concimazione primaverile dell’Olivo, può essere necessario integrare l’apporto di Azoto con concimi a base di esclusivamente organica come il sangue secco:

  • L'Azoto come proteina animale a rilascio più prolungato
  • L'alta percentuale di Ferro libero, presente nell'emoglobina risulta efficace nei confronti di particolari tipi di clorosi ferrica, oltre a migliorare l'aspetto vegetativo delle colture su cui è applicato.

Per garantire all’Olivo un’importante apporto nutritivo, protettivo e antistress, si può ricorrere a concimi derivati dall’estrazione a freddo di olio dai semi della senape nera, ricchi di NPK, micro e meso elementi.

Si tratta di formulati pellettati a base esclusivamente organica di origine vegetale, senza aggiunta di sostanze chimiche, che:

  • potenziano il metabolismo cellulare, la resistenza a parassiti e patogeni radicali
  • influenzano positivamente l’attività dei microrganismi benefici presenti nella rizosfera
  • svolgono il ruolo di nematocidi biologici e di repellenti naturali per molti parassiti che affliggono l’apparato radicale dell’olivo


Concimazione organica dell’olivo in Estate

Durante il periodo estivo, un giusto apporto di rame a lento rilascio:

  • migliora la formazione di fiori e semi
  • stimola il metabolismo di Carboidrati e Azoto
  • aumenta il contenuto di zuccheri, colore e profumo nei frutti e nelle verdure


Il concimi fogliari biologici più performanti, sono caratterizzati dall’impiego di particelle di Rame di dimensioni estremamente piccole e dall’elevata adesività che formano, sulla superficie della foglia, una sottilissima barriera che protegge l’olivo dagli attacchi fungini e batterici.

I Microelementi

Per la cura di molteplici carenze micronutrizionali ed evitare cali di produzione da clorosi su Olivo, Vite e Floricole, è possibile effettuare una concimazione fogliare con prodotti complessati a base di Zinco, Manganese e Ferro chelati con EDTA.

  • Impiegare una dose di 150 - 250 g/hl in applicazione fogliare
  • Impiegare una dose di 20 – 50 g per pianta in caso di applicazione radicale

Il Boro

Per l’incremento dell’allegagione e di conseguenza del numero di olive prodotte, nonché la produzione degli zuccheri, possiamo effettuare una concimazione fogliare con un concime a base di Boro etanolammina. Le applicazioni si rendono necessarie qualora le piante mostrino scarso sviluppo vegetativo alla dose di:

  • 1 – 3 Kg ad ettaro in caso di applicazione fogliare
  • 20 – 40 Kg ad ettaro in caso di applicazione radicale