Polisolfuro di Calcio Insetticida Fungicida
Polisolfuro di Calcio Insetticida Fungicida
Polisolfuro di Calcio Insetticida Fungicida
Ammesso in Agricoltura biologica
Polisolfuro di Calcio Insetticida Fungicida

Solo con patentino fitosanitario

Polisolfuro di Calcio Insetticida Fungicida

Il Polisolfuro di Calcio Polisenio è un Insetticida - Fungicida ammesso in Agricoltura Biologica su Drupacee, Pomacee e Vite. Consulta prezzo, dosi in etichetta, scheda tecnica e scheda di sicurezza.

43.64 € IVA 10% escl.

.

Confezione

25 Kg

Ti ricordiamo che, salvo eccezioni, è richiesto un carrello di almeno 200€ per completare un ordine

Il Polisolfuro di Calcio Polisenio ha un ridotto impatto nei confronti dell’ambiente e delle popolazioni di moltissimi ausiliari che lo rende rispondente ai moderni principi di lotta integrata ed è utilizzabile anche in Agricoltura Biologica.


Caratteristiche del prodotto


Organismi bersaglio (spettro d'azione):

  • ticchiolatura del melo e del pero 
  • bolla del pesco, monilia e oidio delle drupacee 
  • possiede un’azione collaterale insetticida (cocciniglie) e acaricida (uova di ragnetto rosso) che diventa significativa a dosi elevate.


Come agisce?


Modalità d'azione:

  • preventiva
  • tempestiva su ticchiolatura: può essere impiegato anche dopo una pioggia infettante, ma prima che la spora abbia emesso il tubetto germinativo per formare l’austorio e penetrato la cuticola fogliare. Tale lasso di tempo può variare in funzione della temperatura

Meccanismo d'azione:

  • agisce sul micelio e sulle spore fungine 
  • determina la rottura della parete e della membrana semipermeabile 
  • agisce allo stato di vapore e la sua azione è condizionata dalla temperatura e dalla finezza delle particelle

Comportamento sulla pianta: azione di contatto


Modalità di applicazione


Diluire il prodotto in acqua secondo i dosaggi riportati in etichetta. Il prodotto svolge un’azione preventiva, ma anche curativa/tempestiva contro ticchiolatura (entro 300°/h dalla pioggia infettante). Trattare avendo cura di bagnare bene le piante. I trattamenti possono essere effettuati anche tramite impianti di irrigazione. Il prodotto aderisce immediatamente alla pianta, per cui il trattamento è molto resistente al dilavamento. 

  • contro le malattie fungine indicate in etichetta, può essere impiegato in modalità preventiva nel periodo primaverile estivo 
  • per la ticchiolatura del melo e del pero può essere utilizzato a partire dalle prime fasi vegetative. Successivamente (e fino al termine della fase infettiva primaria) si impiega a dosi ridotte per limitare i rischi di fitotossicità con temperature superiori ai 30°C 
  • il Polisolfuro di Calcio può anche essere impiegato in modalità tempestiva dopo l’inizio della pioggia infettante in quanto possiede una buona attività anche se distribuito su vegetazione bagnata


Autorizzato in agricoltura biologica


A cosa fare attenzione: informazioni pratiche

  • non impiegare con temperature superiori ai 30 °C né in previsione di abbassamenti termici e gelate limitare la dimensione delle gocce per evitare fenomeni di fitotossicità 
  • bagnare abbondantemente la vegetazione per garantire l'efficacia del prodotto. Essa è legata alla percentuale di polisolfuri che si liberano, una volta disciolti in acqua 
  • lavare attentamente le attrezzature impiegate per i trattamenti dopo l'impiego (parti metalliche e gomme) in quanto il prodotto, a causa della sua alcalinità, è molto corrosivo 
  • usare con attenzione perché risulta essere irritante per inalazione e per contatto con gli occhi e la pelle


Registrazioni del prodotto


  • Albicocco
  • Ciliegio dolce e acido
  • Melo
  • Pero
  • Pesco - nettarine - percoche
  • Susino
  • Vite
  • Vivai
Polisolfuro di Calcio Polisenio
g 30 (= 380 g/l )
Acqua q.b.a
g 100
ColtureAvversitàDose
Albicocco
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Marciume bruno delle nocciole
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Monilia
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Moniliosi delle Drupacee
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Oidio dell'Albicocco
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Ciliegio dolce e acido
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Marciume bruno delle nocciole
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Monilia
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Moniliosi delle Drupacee
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Scopazzi del Ciliegio
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Melo
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Oidio del Melo
1-2 kg/hl
12-24 kg/Ha
Ticchiolatura del Melo
1-2 kg/hl
12-24 kg/Ha
Pero
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Ticchiolatura del Pero
1-2 kg/hl
12-24 kg/Ha
Pesco nettarine percoche
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Bolla del Pesco
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Marciume bruno delle nocciole
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Monilia
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Moniliosi delle Drupacee
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Oidio del Pesco
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Susino
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Bozzacchioni del Susino
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Marciume bruno delle nocciole
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Monilia
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Moniliosi delle Drupacee
16-39 kg/ha
2-5 kg/hl
Vite
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Oidio della Vite
1-2 kg/hl
12-24 kg/Ha
Vivai
(Intervallo di sicurezza: 30 giorni)
Oidio
12-39 kg/ha
1-5 kg/hl

Al momento non ci sono recensioni